(12/08/2010) - Assunzione precari nella scuola. Dichiarazione Bianchi e Limina

Bologna – Dopo la cattiva notizia di ieri – novantuno nuovi posti nell’organico di fatto autorizzati dal ministero dell’Istruzione nelle scuole dell’Emilia-Romagna a fronte di un bisogno oggettivo pari ad almeno 350 nuove cattedre – una nota positiva è la stabilizzazione, resa nota dallo stesso ministero, di quasi 1300 precari che già operavano nell’ambito del sistema scolastico regionale.

Si tratta di 817 docenti e 474 tra amministrativi e tecnici che da settembre saranno confermati nel loro posto di lavoro con un contratto di assunzione a tempo indeterminato.

“Un passo importante da parte del ministero – spiegano Patrizio Bianchi, assessore regionale alla scuola e Marcello Limina, direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale – che si aggiunge ad altre azioni importanti che abbiamo congiuntamente messo in campo in Emilia-Romagna per confermare la qualità dell’offerta formativa della nostra scuola”.

E a proposito di qualità della scuola, resta la preoccupazione per le risorse aggiuntive chieste per gli organici dei docenti, cioè le 350 nuove unità richieste da Regione e Ufficio scolastico regionale ridotte dal ministero a novantuno. Le speranze di una modifica al provvedimento ministeriale sugli organici sono affidate ad un incontro urgente che il presidente della Regione Errani ha chiesto al ministro Gelmini.

Azioni sul documento

pubblicato il 2010/08/12 00:00:00 GMT+2 ultima modifica 2012-12-18T16:54:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina