domenica 21.01.2018
caricamento meteo
Sections

(07/10/2011) - Scuola. Ecco i progetti vincitori del concorso "Io amo i beni culturali"

Bologna – Sono stati più di 85 i progetti presentati e più di 270 gli enti coinvolti nel concorso di idee “Io amo i beni culturali”, promosso dall’assessorato regionale Scuola e dall’Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ex IRRE), e con il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Il concorso, nato per far conoscere sul territorio regionale il progetto europeo “Aqueduct” – Acquiring Key Competences through Heriage Education - che utilizza il patrimonio culturale come strumento per acquisire le competenze chiave trasversali per l’apprendimento permanente, prevedeva la presentazione di prodotto mirato a valorizzare un museo o un bene culturale da una scuola e da un museo in partenariato. Il bando prevedeva di premiare 5 progetti, oltre al progetto sostenuto da “Genus Bononiae”. I vincitori saranno sostenuti mediante iniziative formative e risorse finanziarie (1.500 euro alla scuola capofila e 1.500 euro al museo) finalizzate alla realizzazione, al coordinamento scientifico del progetto e alla formazione degli operatori coinvolti.

L'iniziativa è collegata al progetto internazionale Aqueduct i cui risultati verranno presentati in un convegno aperto a insegnanti e operatori culturali che si terrà a Bologna il 27 ottobre 2011, dalle 9.30 alle 17.00, presso la Sala A Conferenze della Terza Torre della Regione Emilia-Romagna, in Viale della Fiera, 8. Il programma dell'iniziativa e le modalità di iscrizione saranno comunicate nel corso delle prossime settimane.

Ecco l'elenco dei progetti vincitori con una breve descrizione:

PICCOLIARCHEOLOGI.IT, presentato dall’Istituto Comprensivo Alfredo Panzini del Comune di Bellaria Igea Marina e dal Museo Musas di Santarcangelo.

Quattro musei della provincia di Rimini e Forlì-Cesena lavorano con cinque scuole per realizzare un sito internet "www.piccoliarcheologi.it" nel quale le classi coinvolte inviteranno i coetanei a giocare con il patrimonio museale raccontato dagli stessi bambini attraverso giochi, aneddoti, storie fantastiche.

PER GRAZIA RICEVUTA, presentato dall'Istituto di Istruzione Superiore Cattaneo-Deledda e dalla Galleria Civica del Comune di Modena. Il progetto è finalizzato alla costituzione di una Associazione Scolastica Cooperativa, che progetterà e realizzerà prodotti moda e gadget da commercializzare nel bookshop del museo riutilizzando i teloni pubblicitari delle mostre/eventi della Galleria Civica di Modena e del Museo della Figurina.

IL SALE: DALLA TRADIZIONE ALL'INNOVAZIONE, presentato dall’Istituto Scolastico IPSEOA di Cervia (RA) e dal Museo Musa, museo del sale di Cervia (RA). Il progetto è finalizzato alla realizzazione di un ricettario che presenti i piatti della tradizione cervese e allo stesso tempo esplori nuove frontiere del gusto.

MY CASTELL'ARQUATO, presentato dall'Istituto di Istruzione Superiore Mattei del Comune di Fiorenzuola d’Arda (PC) e dalla Rete Museale e dallo IAT del Comune di Castell’Arquato (PC). Il progetto intende rendere i ragazzi più consapevoli e partecipi del patrimonio artistico dei musei di Castell’Arquato e del borgo attraverso la realizzazione di un video promozionale (da proiettare all’interno della Rocca, ma soprattutto da diffondere su internet, alle fiere di settore, agli operatori televisivi) e di una cartina geografica turistiche di Castell’Arquato.

IL CANALE RACCONTA

Presentato dalla Scuola Secondaria di I grado Salvo D’Acquisto di Bologna e dal Museo del patrimonio Industriale del Comune di Bologna. Il progetto prevede la realizzazione di una “guida al territorio” dedicata al Canale Navile, pensata ed elaborata dai ragazzi per i ragazzi sotto forma di libretto, con schede tecniche e di approfondimento, secondo un'ottica multiculturale, con traduzioni realizzate dagli alunni di altre nazionalità nella loro lingua d'origine.

Il progetto sostenuto da Genus Bononiae. Musei nella Città per un'iniziativa mirata alla valorizzazione del suo percorso culturale è: PERCORSI DI ACQUE: VISIONI DI ARTISTI DAL PASSATO ALLA CONTEMPORANEITA'

Presentato dal Liceo Scientifico Sabin di Bologna e dal MAMbo Museo d'Arte Moderna di Bologna. Il progetto prevede la realizzazione di una mappa-percorso interattivo cartaceo dedicato alla Bologna delle acque. La mappa verrà utilizzata dagli studenti “produttori” del Sabin per accompagnare i più piccoli in una visita animata a più tappe tra Palazzo Pepoli, Manifattura delle Arti- Cavaticcio e i luoghi della città dove le acque sono ancora visibili o nascoste dai nuovi assetti urbanistici. La mappa sarà scaricabile on line dai siti di MAMbo e di Genus Bononie Musei nella Città, a disposizione di famiglie e insegnanti. Il percorso, condotto dagli operatori del MAMbo, rientrerà nell’offerta educativa per le scuole e l’utenza libera a partire da settembre 2012.

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/10/2011 — ultima modifica 10/05/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it