Tu bocci, io sboccio

È giusto o no bocciare nella scuola?

tubocci.jpgI ragazzi della Scuola di Barbiana nell'ancora attuale - Lettera a una professoressa- affermano che "...Qualche volta viene la tentazione di levarseli di torno. Ma se si perde loro, la scuola non è più la scuola. E' un ospedale che cura i sani e respinge i malati. Diventa uno strumento di differenziazione sempre più irrimediabile".

Citiamo la scuola di Barbiana perché è lì che mette le radici "Tu bocci, io sboccio", un appassionante libro autobiografico del dottor Eugenio Scardaccione, in arte Gegè.

Gegè, nasce ad Aliano in provincia di Matera, la Gagliano di Carlo Levi, in un torrido pomeriggio del 1952. Oggi vive a Bari e dopo aver piantato un albero, aver avuto tre figli, è alla sua prima sfida nello scrivere un libro. Un disastroso passato da scolaro non gli ha impedito di conseguire due lauree e di superare cinque concorsi e di diventare preside, o, come si usa dire oggi: dirigente scolastico.

Svolto il servizio civile come obiettore di coscienza, nel 1992 dopo aver frequentato Barbiana e San Gimignano, insieme ad una pattuglia di amici fonda il G.E.P. (Gruppo Educhiamoci alla Pace).  Con entusiasmo, coordina da sette anni campi estivi denominati Allegra...mente, durante i quali la pace, la riflessione, la natura, la lentezza, i giocattoli, la danza, i burattini, la poesia e soprattutto i partecipanti sono i protagonisti. Assiduo ed inguaribile tifoso di relazioni umane, pensa positivo, ama i viaggi e trascrive i suoi sogni.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/01/25 13:05:38 GMT+2 ultima modifica 2013-01-25T14:05:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina