martedì 12.12.2017
caricamento meteo
Sections

Monitoraggio del sistema scolastico

Edilizia scolastica


Cosa fa la Regione

La Regione Emilia-Romagna attraverso programmi triennali adottati con delibera dell’Assemblea legislativa, stabilisce indirizzi e criteri per l’attribuzione di risorse sia nazionali che regionali, destinando contributi a Comuni e Province in qualità di enti proprietari degli edifici scolastici per interventi da realizzare su strutture che ospitano scuole dell’infanzia e del primo ciclo (di competenza dei Comuni) e scuole secondarie di 2° grado (di competenza delle Province).

Al fine di ottimizzare la programmazione e l’impiego delle risorse, la programmazione avviene per ambiti territoriali provinciali, attraverso piani annuali di utilizzo che individuano le opere da finanziare su segnalazione delle Province che raccolgono le richieste avanzate nei rispettivi territori compatibilmente con le risorse rese disponibili per ciascuna annualità nel bilancio regionale.

Interventi programmati

Per il triennio 2010-2012, le tipologie di intervento ammissibili al finanziamento regionale sono:

  • adeguamento delle strutture esistenti alle vigenti normative in materia di sicurezza, agibilità, igiene e accessibilità
  • soddisfacimento del fabbisogno documentato di aule conseguente all’aumento della popolazione scolastica, calcolato per il quinquennio 2010-2015
  • adeguamento degli edifici, reso necessario da esigenze delle scuole conseguenti alla riforma del primo ciclo e al riordino degli ordinamenti con particolare riferimento al secondo ciclo di istruzione e formazione
  • razionalizzazione distributiva degli edifici rientrante nel processo di organizzazione territoriale della rete scolastica

L'Anagrafe dell'edilizia scolastica

Il servizio mette a disposizione dei soggetti abilitati (Regione Emilia-Romagna, Province, Comuni, Ufficio Scolastico Regionale  e Scuole) le seguenti informazioni:

  1. Schede dell'Anagrafe degli Edifici Scolastici
  2. Scheda per il rilievo della vulnerabilità di elementi non strutturali negli edifici scolastici
  3. Planimetrie in Autocad di ogni edificio scolastico
  4. Planimetrie e destinazioni d'uso dei locali, in formato PDF
  5. Raccolta in formato elettronico di tutti gli spazi di ogni edificio, delle loro misure planimetriche e volumetriche e le capienze a norma di ogni aula
  6. Georeferenziazione di ogni edificio scolastico
  7. Reportistica relativa ai dati contenuti nelle schede dell'anagarfe degli edifici scolastici

I dati sono disponibili per ognuno dei soggetti abilitati a seconda delle loro competenze istituzionali relativamente agli edifici scolastici.

A chi rivolgersi

Servizio Monitoraggio e coordinamento dei sistemi informativi
Assessorato Scuola, formazione professionale, università e ricerca, lavoro
EdiliziaScolastica@regione.emilia-romagna.it

Norme e atti

  • Decreto Ministeriale 18/12/1975 Norme tecniche aggiornate relative all'edilizia scolastica, ivi compresi gli indici minimi di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica.

Su questo argomento vedi anche...

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/11/2012 — ultima modifica 02/04/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it