martedì 16.01.2018
caricamento meteo
Sections

Al via a Piacenza conCittadini

Studenti al lavoro nell'ambito del laboratorio regionale della partecipazione giovanile voluto dall'Assemblea legislativa. A Piacenza coinvolti circa 2400 ragazzi di 5 scuole e 3 consigli comunali dei ragazzi

Circa 2400 ragazzi e 400 adulti coinvolti. Sono questi i numeri di “Concittadini 2012-2013”, il progetto dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna a cui la Provincia di Piacenza ha scelto di aderire da alcuni anni.

Ad illustrare quali sono le iniziative in cantiere per i prossimi mesi è stato l'assessore provinciale alle Politiche giovanili Massimiliano Dosi, che ha sottolineato come “Concittadini” rappresenti “un insieme di opportunità di crescita culturale, civica ed esperienziale”.

Per il 2013 saranno coinvolti 11 soggetti coordinati dalla Provincia: tre Consigli comunali dei ragazzi (Carpaneto, Gragnano e Piacenza), 5 scuole superiori, due istituti comprensivi e una scuola media (Romagnosi, Casali, Cassinari, Gioia, Marconi, istituti comprensivi di Cadeo e Cortemaggiore, terzo circolo didattico Taverna).

Gli obiettivi del progetto sono molteplici: promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione diretta dei giovani alla vita civile della loro comunità; promuovere il rispetto reciproco, la solidarietà, l’ascolto e la tolleranza tra i giovani al fine di rafforzare la coesione sociale; favorire l’incontro tra il mondo dei giovani, quello degli adulti e quello delle realtà istituzionali e contribuire a migliorare la qualità degli interventi formativi e pedagogici a favore dei giovani.

Concretamente gli studenti saranno coinvolti in diverse attività: dalla possibilità di visitare il palazzo della Provincia di Piacenza per comprendere come funziona la macchina amministrativa (da febbraio fino ad aprile), alla già programmata visita in Assemblea Legislativa a Bologna e al museo “Casa Cervi” (fissata per l'11 aprile). L'evento conclusivo è invece in agenda per il mese di maggio durante un convegno in Provincia alla presenza degli allievi coinvolti che racconteranno l'esperienza vissuta.

Tre i temi fulcro dell'attività di “Concittadini 2013”: la memoria, i diritti e la legalità. E proprio sul tema della memoria gli studenti hanno preso parte alla Giornata di formazione, che costituisce di fatto il primo appuntamento di Concittadini 2013, dedicata alla Memoria “Dalla Propaganda allo sterminio: origini e dinamica della soluzione finale”.

Ad accompagnare i ragazzi in un viaggio di immagini attuali e d'epoca dedicate alla propaganda e ai luoghi dell'Olocausto è stato  Francesco Maria Feltri, insegnante di scuola superiore e collaboratore scientifico del Museo Monumento del Deportato Politico e Razziale.

I prossimi due seminari promossi nell'ambito di Concittadini 2013 sono in programma per il 21 febbraio 2013 con Jole Garuti, presidente dell'associazione Omicron-Saveria Antiochia di Milano,  sul tema della legalità e il 5 marzo 2013 con Francesca Cesarotti, responsabile della sezione “Educazione ai Diritti Umani” di Amnesty International Roma, sul tema dei diritti.

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/02/2013 — ultima modifica 12/02/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it