sabato 20.01.2018
caricamento meteo
Sections

Ferrara, banda larga in tutte le scuole superiori

In tutte le 23 scuole superiori del territorio nuovi modelli di didattica innovativa grazie alla fibra ottica

Banda larga in tutte le 23 scuole secondarie superiori della provincia di Ferrara. Dodici di queste sono già collegate alla rete Man del Comune di Ferrara, mentre le altre lo saranno a breve grazie ad un progetto targato Lepida e Provincia.

L’impegno di infrastrutturazione telematica prevede la connessione all’autostrada informatica capace di velocizzare fino a un giga byte al secondo il flusso dati e informazioni, di undici sedi di nove istituti su sette comuni del territorio. Una velocità, per intendersi, 500 volte superiore a quella che normalmente arriva in casa.

Il programma è già in atto e sei scuole sono già accese, come ha detto in linguaggio tecnico il direttore generale di Lepida, Gianluca Mazzini, a Bondeno, Argenta, Ostellato, Portomaggiore, Codigoro e Cento. In quest’ultimo caso, per esempio, la connessione veloce è stata portata alla succursale dell’istituto Cevolani, inaugurata l’anno scorso.

La spesa complessiva è di 360mila euro suddivisi tra Lepida, società pubblica fondata dalla Regione Emilia-Romagna per l’infrastrutturazione telematica e partecipata da 412 enti tra Comuni, Province, aziende sanitarie e Consorzi di bonifica, e Provincia di Ferrara.

Attualmente i cavi in fibra ottica stanno arrivando al Remo Brindisi di Lido Estensi, grazie alla collaborazione con Delta Web, e in fase di lavorazione ci sono altri quattro istituti.

"L’investimento è destinato a cambiare significativamente i paradigmi della didattica – ha spiegato Mazzini che è pure insegnante – basti pensare all’interconnessione tra laboratori o alla possibilità di lavagne interattive multimediali tipo videoconferenza, ma più partecipata”.

Nel corso dei lavori si stanno realizzando delle economie e l’obiettivo è sedersi attorno ad un tavolo per il reimpiego dei soldi risparmiati in nuovi progetti per le scuole.

“La sfida – ha infatti precisato la presidente della Provincia Marcella Zappaterra – è di fare il massimo con le risorse che abbiamo a disposizione, rispetto ad un progetto partito nel 2011 e che in poco più di un anno ha consentito al nostro territorio di fare questo salto di qualità in termini di competitività”.

Ferrara e Piacenza in particolare, è stato ricordato, sono le due realtà maggiormente trainanti in regione e il progetto, come detto dall’assessore Bianchini “consente di dare ai ragazzi non una 500 ma una Ferrari in termini di maggiore apprendimento, più laboratori e connessione di più classi nello stesso momento”.

Sono oltre cento le scuole connesse nella sola Emilia-Romagna rispetto alle 150 in tutt’Italia; più dei due terzi del totale nazionale.

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/12/2012 — ultima modifica 17/01/2013
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it