martedì 16.01.2018
caricamento meteo
Sections

Giornate FAI di Primavera

Il 22 e 23 marzo apertura straordinaria di 46 tesori artistici del territorio. Guide d'eccezione gli apprendisti ciceroni, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei monumenti

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 torna la ventiduesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, grande festa popolare che quest’anno vedrà l’apertura straordinaria di oltre 750 luoghi in tutte le regioni d’Italia, con visite straordinarie a contributo libero.

Un grande spettacolo di arte e bellezza che avrà come protagonisti centinaia di siti particolari, spesso inaccessibili e che eccezionalmente potranno essere ammirati dal pubblico durante il weekend delle Giornate FAI di Primavera, quest'anno dedicate all'imperatore Augusto nel secondo millenario della sua morte. 120 aperture racconteranno la sua storia.

Anche quest’anno il FAI propone in tutta Italia curiosità e itinerari culturali: aree archeologiche, percorsi naturalistici, borghi, giardini, chiese, musei, castelli che per due giorni saranno a disposizione di tutti i cittadini che desiderino visitarli, oltre a escursioni e biciclettate.

In Emilia-Romagna saranno 46 i beni artistici visibili al pubblico in 20 località con gli studenti dei licei a fare da guide, “aspiranti ciceroni”, in uno scambio e un incontro fra generazioni. In numerose città verranno inoltre riproposte, nell’ambito del progetto “Arte. Un ponte tra culture”, le visite guidate per cittadini di origine straniera, effettuate in diverse lingue in base alle diverse cittadinanze di stranieri presenti.

Gli "Apprendisti Ciceroni"

Nelle Giornate FAI di Primavera, il Fondo Ambiente Italiano coinvolge gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado: grazie alla collaborazione delle Delegazioni FAI territoriali, gli studenti hanno l’occasione di studiare un bene d’arte o natura del loro territorio, poco conosciuto, e di fare da Ciceroni illustrandolo ad altri studenti o ad un pubblico di adulti.

La partecipazione attiva dei ragazzi è quindi una caratteristica fondamentale delle Giornate FAI di Primavera: una straordinaria occasione per coinvolgere in un grande progetto il mondo della scuola e quindi dei giovani con un’esperienza di cittadinanza attiva; un’opportunità per sensibilizzare le nuove generazioni nei confronti del patrimonio artistico italiano.

I luoghi aperti in Emilia-Romagna

Per maggiori informazioni

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/03/2014 — ultima modifica 17/03/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it