venerdì 27.04.2018
caricamento meteo
Sections

Piedibus week 2013

A scuola rigorosamente a piedi. Fino al 20 aprile nei comuni di Fornovo, San Secondo, Noceto, Sorbolo, Collecchio in provincia di Parma torna il progetto di educazione alla mobilità sostenibile

In occasione dell’evento regionale “Nati per camminare”, dedicato alla mobilità sostenibile e ai piedibus, la rete composta da Provincia di Parma, Uisp sezione di Parma e Macroarea Emilia Occidentale, insieme ai Comuni di Collecchio, Fornovo, Noceto, Sorbolo e San Secondo, organizza il Piedibus week 2013, progetto di sensibilizzazione alla mobilità sostenibile.

I bambini snono invitati ad andare a scuola rigorosamente a piedi,  per imparare fin da piccoli comportamenti virtuosi fondati sul rispetto dell’ambiente e sull’importanza del camminare.

Per tutti la giornata inizierà con un Piedibus “speciale”, con gli amministratori locali a fare da accompagnatori dei bambini. La mattinata poi proseguirà con i giochi di strada e “di una volta”, a cura degli educatori Uisp, negli spazi antistanti la scuola: un modo per i bambini di “riappropriarsi allegramente” della strada.

Cinque feste nei cinque comuni: si parte il 15 aprile da Fornovo per poi proseguire il 16 a San Secondo, il 17 a Noceto, il 18 a Sorbolo e il 19 a Collecchio. L'iniziativa, in collaborazione conla campagna Siamo nati per camminare, nasce per affermare che una mobilità “dolce” è possibile..

A seguire sono previsti specifici eventi organizzati dai diversi comuni: il programma in dettaglio, Comune per Comune, è consultabile su www.ambiente.parma.it.

Il Piedibus

Il Piedibus è l’esempio più semplice e più tipico di mobilità sostenibile: naturale e non artificiale. È un mezzo di trasporto speciale, ma nello stesso tempo anche il più semplice che si possa immaginare: il sistema più sano, sicuro, divertente e soprattutto ecologico per andare e tornare da scuola. Piedibus ha la stessa funzione di uno scuolabus, perché è formato da un gruppo di bambini “passeggeri” e da due o più adulti “autisti” e “controllori”, con la differenza che tutti si muovono a piedi.

Il progetto rappresenta un passo concreto nella direzione di un minore impatto ambientale e in generale contribuisce al benessere dei cittadini, anche diffondendo tra i bambini sane abitudini di vita e stimolandoli a fare movimento. L’iniziativa è inoltre un’occasione per insegnare ai più piccoli a circolare autonomamente nei loro quartieri e rendendoli più sicuri di sé, sfruttando il tragitto casa-scuola come momento di socializzazione e divertimento.

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/04/2013 — ultima modifica 17/04/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it