giovedì 18.01.2018
caricamento meteo
Sections

Prendi il Tempo

Le proposte didattiche di Istoreco per l'anno scolastico 2012/2013. Attività, lezioni, laboratori, percorsi e formazione per studenti e insegnanti sulla storia contemporanea

Prendi il Tempo raccoglie le proposte che la sezione didattica e formazione di Istoreco (Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea di Reggio Emilia) rivolge a studenti e insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

Il programma delle attività didattiche previste per il 2012/2013 ha come tema il Novecento, e quella parte del XIX secolo in cui si è costituito lo stato nazionale italiano, linearmente nella sezione Lungo la Storia seguendo in modo sincronico gli avvenimenti, o i contenuti, che ci sono sembrati più significativi e richiesti.

Le attività didattiche presentate da Istoreco per l'anno scolastico 2012/2013

LUNGO LA STORIA

Lungo la Storia si suddivide in sei sezioni corrispondenti a periodi storici definiti e arricchiti quest’anno da nuovi moduli su suffragio universale, arte e Risorgimento, nazismo e fascismo, leggi razziali, arte e Shoah, Costituzione, pedagogia della Resistenza, crisi economica, globalizzazione e world history.
Si confermano poi tutte le attività “classiche” sulla storia dello Stato repubblicano, dalle due Guerre Mondiali passando per la Resistenza e sino al periodo della ricostruzione post bellica.

L’uso dei documenti, delle immagini, dei documentari, dell’archivio stesso e dei film è sempre presente nei moduli didattici proposti da Istoreco e segnalato dall’apposita legenda. Tuttavia, per coloro che volessero creare dei moduli ad hoc, Fototeca, Polo Archivistico e la sezione didattica dell’Istituto sono a disposizione dei docenti.

STORIA IN LUOGO

Vi è poi la sezione Storia in luogo in cui, nello studio e comprensione degli avvenimenti del recente passato, il luogo è posto al centro del nostro interesse di ricerca e divulgazione. In questa seconda sezione diacronica proponiamo sette percorsi didattici in città, con la possibilità di un’introduzione storica.

I percorsi guidati in città, veri e propri laboratori en plein air, vedono la nuova proposta di ripercorrere la storia del 7 luglio 1960 attraverso i luoghi de “i morti di Reggio Emilia” con la visita denominata “Nervi dei nostri nervi”.

Lo studio di luoghi di memoria, la conoscenza o la scoperta di monumenti o nomi di strade e piazze sono e restano funzionali al “fare storia” anche fuori dalle aule: se volete porvi come obiettivo lo studio del territorio vicino alla vostra scuola avrete a disposizione i nostri storici e operatori.

SENTIERI PARTIGIANI

I Sentieri Partigiani si confermano inoltre come un ottimo modulo didattico, validi come uscita sul nostro Appennino. Un altro momento formativo, fuori dalle aule e adatto per una visita d’istruzione di una scuola secondaria di primo e secondo grado, è proposto nel modulo In Viaggio verso la Storia, percorsi didattici su luoghi di memoria italiani e europei.

CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO: STRUMENTI PER APPROFONDIRE E CONOSCERE

La sezione riguardante l’offerta formativa verso i docenti, Corsi di formazione e aggiornamento: strumenti per approfondire e conoscere, ripercorre quest’anno momenti di riflessione e approfondimento attorno al calendario civile. Due presentazioni di libri per bambini e ragazzi in due mercoledì del mese di ottobre 2012 sul tema della Deportazione e della Costituzione.

Un viaggio di formazione sui luoghi del confine orientale italiano che si svolgerà alla fine del mese di novembre con incontri di formazione prima e dopo il viaggio. Nella settimana della Memoria, ovvero i giorni attorno al 27 gennaio 2013, si svolgeranno due approfondimenti: un laboratorio su come “Insegnare il nazismo attraverso il cinema” con il coordinatore della formazione docenti al Mémorial de la Shoah di Parigi e un seminario sul rapporto fra il cinema e la propaganda fascista e nazista curato da Istoreco. Attorno alla festa della Liberazione si svolgerà la lezione dialogata sul tema “Arte e Resistenza”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/09/2012 — ultima modifica 20/09/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it