domenica 23.04.2017
caricamento meteo
Sections

Prosegue il viaggio della mostra "Voto alle donne: 1946-2016, 70 anni da protagoniste"

Realizzata nel marzo 2016 per celebrare il 70° anniversario del suffragio universale femminile continua l'esposizione nelle biblioteche del territorio regionale

La mostra è stata finanziata e organizzata dall'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna e affidata alla gestione di Udi (Unione Donne Italiane).

La mostra è ospitata in questi giorni (dal 14 al 28 gennaio 2017) dalla Biblioteca “Luigi Spina” (via Tommaso Casini, 5) nel quartiere Pilastro di Bologna ed è aperta alla visita degli studenti degli istituti scolastici della città e del quartiere, la mostra si rivolge in particolare a studenti delle scuole secondarie di I e II grado. La mostra è stata esposta in precedenza nelle sale della Biblioteca comunale “Gianni Rodari”, (via San Donato 74/25) di Granarolo dell’Emilia.

Il percorso della mostra itinerante era iniziato proprio nella sede dell’Assemblea legislativa regionale, dove era rimasta per tre mesi per poi muoversi verso Cesena dando avvio al tour della regione. Obiettivo dell’esposizione, che ha già toccato diversi centri in tutta la regione, era «Permette ai cittadini di conoscere la storia della conquista di diritti delle donne e la crescita della nostra democrazia italiana» sostiene Simoetta Saliera, presidente dell’Assemblea.

Quello che mette in evidenza l'esposizione attraverso immagini, documenti e manifesti è la determinazione, l’idea di futuro, di libertà promossa da quella generazione di donne. La mostra non vuole solo divulgare una memoria ma intende rimettere al centro dell’attenzione i momenti fondamentali della storia delle donne della nostra regione, nonché i passaggi storici che hanno determinano i mutamenti nella vita delle donne e dell’intera società.

Il diritto al voto e il diritto di essere elette sono stati conquistati dalle donne italiane solo dopo due terribili guerre mondiali. Il diritto al voto, esteso alle donne nel 1945, rappresenta il futuro immaginato dalle donne durante la Resistenza e che si concretizza in quei diritti fino ad allora negati. Quel primo voto del 1946 rimarrà impresso nel ricordo di moltissime donne: un evento che pone per la prima volta le donne sullo stesso piano: povere e ricche, analfabete e scolarizzate. Le foto esposte testimoniano modi e parole delle donne, volti di sconosciute ma protagoniste al tempo stesso. Documentano la storia di un impegno: quello di essere sempre cittadine, di sapere qual è il ruolo che il diritto assegna alle donne italiane.

Per saperne di più

Per maggiori informazioni sulla mostra
Gloria Evangelisti - Gabinetto del Presidente dell'Assemblea legislativa
Tel. 051 5275768 - mail: gabinettopresidenteal@regione.emilia-romagna.it

Per contattare la Biblioteca Luigi Spina
Tel. 051 500365 - mail: bibliotecalspina@comune.bologna.it
pagina facebook della biblioteca facebook.com/Biblioteca-Luigi-Spina

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/01/2017 — ultima modifica 16/01/2017
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it