giovedì 18.01.2018
caricamento meteo
Sections

Riccione, azioni per l'educazione interculturale nelle scuole

Sottoscritto il Protocollo di Coordinamento tra i Comuni del Distretto Rimini Sud per l'integrazione degli studenti immigrati. Tra le azioni laboratori scolastici ed extrascolastici, corsi di lingua madre e lingua italiana, orientamento lavorativo, formazione professionale e tirocini

E' stato sottoscritto a Riccione il Protocollo di coordinamento delle azioni per l'attivitá interculturale nelle scuole dei Comuni del Distretto Rimini Sud.

L'accordo prevede che i Comuni, la Provincia, le scuole di ogni ordine e grado, la Prefettura, l'Ausl, le associazioni del volontariato collaborino nel modo più stretto ed efficace per favorire l'integrazione culturale e sociale degli immigrati e delle loro famiglie.

La prospettiva è quella di una società multienica e multiculturale, in cui la solidarietá e la libera circolazione delle conoscenze sia la base di una cultura della mondialitá. Le azioni previste dal protocollo, che prende le mosse dalla Dichiarazione Universale dei diritti umani del 1948, mirano, più in dettaglio, a contrastare la dispersione scolastica negli alunni figli di immigrati, favorire il mantenimento dei legami con le culture di provenienza, promuovere la cultura dell'accoglienza, favorire l'inserimento lavorativo e contrastare il peso dei pregiudizi.

Laboratori scolastici ed extrascolastici, corsi di lingua madre e lingua italiana, orientamento lavorativo, formazione professionale e tirocini aziendale per i ragazzi dai 16 anni di etá: solo alcuni degli strumenti a disposizione degli educatori della scuola e dell'associazionismo.

Il capofila del coordinamento delle attivitá previste dal protocollo sará il Comune di Riccione, che curerá i rapporti con tutti i soggetti aderenti all'accordo e  metterá a disposizione il proprio Centro di documentazione delle esperienze educative e sociali  e lo Sportello immigrati.

Allo stesso modo Prefettura, AUSL Rimini, Ufficio del XVII Ambito territoriale Rimini, gli istituti scolastici comunali statali e paritari aderenti, metteranno in gioco spazi e risorse disponibili.

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/11/2012 — ultima modifica 17/01/2013
< archiviato sotto: , , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it