giovedì 18.01.2018
caricamento meteo
Sections

Il liceo "L. Ariosto" di Ferrara vince il premio della gioventù Jugendpreis 2016

Primo posto, alla pari, con il liceo polacco Zespol Szkol Breznie di Krzymòw (Wielkopolska). Le premiazioni a Wiesbaden (Assia), nella Cancelleria di Stato

È il Liceo L. Ariosto di Ferrara, a pari merito con il liceo polacco Zespol Szkol Breznie di Krzymów (Wielkopolska), il vincitore dell’edizione 2016 del "Premio della Gioventù – Jugendpreis", istituito dalla Fondazione Assiana e promosso dall’Emilia-Romagna, in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale dell'Emilia-Romagna, e dalle due regioni europee partner: l'Aquitania (Francia) e la Wielkopolska (Polonia).

Il Liceo L. Ariosto di Ferrara ha vinto un premio di 1.000 euro ma l’Emilia-Romagna si è aggiudicata anche il terzo premio (di 450 euro) grazie al lavoro degli studenti della scuola secondaria di primo grado “T. Franchini” di Santarcangelo di Romagna (Rn).

Quest’anno il tema del tema del concorso, rivolto alle scuole secondarie, era “Il cibo: economia, scienza, cultura”, rappresentato da un logo che è stato ideato da una studentessa del corso IeFP di Ravenna per Operatore grafico, vincitrice del concorso creativo indetto quest'anno dall'Assessorato alla Scuola e dal Servizio Politiche Europee e Relazioni internazionali della Regione Emilia-Romagna.

L’obiettivo della competizione è quello di sensibilizzare i giovani su temi di attualità per promuovere il loro impegno verso il territorio e, nel contempo, valorizzare le loro competenze comunicative e linguistiche, anche grazie a momenti di incontro e scambio tra i partecipanti.

Al "Premio della Gioventù – Jugendpreis 2016", hanno partecipato 12 scuole dell’Emilia-Romagna: quattro secondarie di primo grado e 8 secondarie di secondo grado. La Commissione regionale esaminatrice del concorso, di cui fa parte una rappresentante dell'Ufficio scolastico regionale, ha inviato alla valutazione finale della Commissione interregionale europea del concorso i primi 5 classificati, provenienti dalle seguenti scuole: Liceo “L. Ariosto” – Ferrara; scuola secondaria di primo grado “T. Franchini” - Santarcangelo di Romagna (Rn); ISIT “U. Bassi – P. Burgatti” - Cento (Fe) a pari merito con IS “Zappa - Fermi” - Borgo Val di Taro (Pr) e infine il Liceo “G. Cevolani” – Cento (Fe).

La premiazione si è svolta a Wiesbaden, durante una cerimonia nella Cancelleria di Stato. Il Ministro di Stato Lucia Puttrich si è dichiarata convinta della qualità delle opere in concorso: “Il confronto interessante e creativo sul tema e anche la qualità di entrambi i due film vincitori – ha sottolineato - dimostra che il premio della gioventù ha una grande significato nelle regioni partner del Land” Il Liceo Ariosto ha presentato un film nello stile di un thriller d’azione sul cibo spazzatura per i giovani e sull’uso intensivo dell’olio di palma. Anche il Liceo  Zespol Szkol Breznie ha voluto approfondire la questione dell’uso dell’olio di palma in cibi non sani, in una combinazione tra il film muto sottotitolato e il moderno film documentario.

La scuola secondaria di primo grado “T. Franchini” - Santarcangelo di Romagna (Rn) (3^ classificata) ha invece trattato il tema della tradizione alimentare della Regione Emilia-Romagna.

 

Per saperne di più

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/06/2016 — ultima modifica 11/06/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it