Borse di studio 2017/2018: aggiornamenti sull’erogazione

Pubblicate dal Ministero dell’Istruzione le informazioni su come riscuotere i benefici destinati agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha pubblicato online sul sito “Io studio - La carta dello studente” le informazioni sulle Borse di studio destinate per l’anno scolastico 2017/2018 agli studenti dell'ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado.

Riportiamo a seguire una sintesi delle indicazioni fornite dal Ministero.

Erogazione delle Borse di studio a.s. 2017/2018

Dal 15 gennaio 2019 saranno disponibili le Borse di studio a.s. 2017/2018 relative alle graduatorie regionali per il Fondo unico per il welfare dello studente e per il Diritto allo Studio.

Le borse hanno importo pari ad euro 252,14, stabilito dalla Regione Emilia Romagna con Delibera di Giunta n. 435/2018.

Gli studenti inseriti dalla Regione negli elenchi dei beneficiari possono incassare la borsa di studio presso qualsiasi Ufficio Postale, attraverso un bonifico domiciliato.

Conosci se sei beneficiario di borsa di studio ministeriale

Per sapere se uno studente è tra i beneficiari di borsa di studio 2017/2018 occorre accedere al sito https://scuola.er-go.it/esiti_bds_ministeriali e immettere:

  • il codice fiscale,
  • il codice relativo all'attestazione ISEE rilasciato dal CAF.

Tempistiche di erogazione

Apertura seconda finestra di erogazione per le borse di studio

Le famiglie che non hanno fatto in tempo a ritirare il beneficio assegnato, potranno recarsi dal 7 febbraio 2019  al 30 marzo 2019 presso gli sportelli postali per esigere il bonifico domiciliato, sempre secondo le modalità di riscossione di Poste Italiane già specificate nella comunicazione ministeriale che si trova in fondo a questa notizia.

Modalità di riscossione

Per la riscossione del contributo non sono ammesse deleghe.

Se gli studenti beneficiari sono minorenni, è necessario che si rechino presso l'Ufficio Postale accompagnati da entrambi i genitori. Sia gli studenti che i genitori devono portare con sé il proprio documento di identità in corso di validità e il codice fiscale. È inoltre necessario che entrambi i genitori sottoscrivano la ricevuta di pagamento.

La presenza è limitata ad un solo genitore solo nei seguenti casi:

  • esercizio esclusivo da parte del singolo genitore della potestà genitoriale
  • presentazione da parte di uno dei genitori di provvedimento dell'Autorità Giudiziaria che lo autorizza ad agire autonomamente.

Gli studenti maggiorenni possono presentarsi da soli all’Ufficio Postale, purché muniti di documento d'identità valido e codice fiscale.

Per maggiori informazioni

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/07 17:48:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-16T09:36:55+02:00 scaduto

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina