Ricostruzione, nuova palestra per la scuola "Don Milani" di Manzolino di Castelfranco Emilia

La struttura, inagibile dopo il sisma, è stata riconsegnata alla comunità scolastica. L’importo complessivo dell’intervento è stato di 745 mila euro, 350 mila i fondi regionali.

A Manzolino, frazione di Castelfranco Emilia nel modenese, riapre la palestra della scuola primaria “Don Milani”, danneggiata dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. L’edificio scolastico aveva subito gravi danni e fu dichiarato inagibile dai tecnici comunali, mentre la palestra riportò lesioni nel perimetro dell’edificio, in corrispondenza dei punti di giunzione tra i pilastri in cemento armato.

L'inaugurazione domenica 20 ottobre con il presidente della Regione e commissario delegato alla Ricostruzione, Stefano Bonaccini, e il sindaco Giovanni Gargano.

L’importo complessivo dell’intervento è stato di 745 mila euro, di cui 350 mila provenienti dalla Regione attraverso la struttura commissariale, 250 mila da donazioni e 112 mila eurodi fondi del Comune di Castelfranco Emilia.

Oltre alla rimozione dell’amianto dalla copertura e al rifacimento del tetto, il miglioramento sismico ed energetico, l’intervento sull’immobile ha portato alla realizzazione di un giunto sismico tra deposito e palestra, e un altro tra deposito ed edificio scolastico, oltre alla realizzazione di nuovi spogliatoi, prima ricavati da un’aula.

A tutt’oggi sono 118 le scuole di nuova costruzione in tutta l’area colpita dal terremoto, di cui il 70% realizzate nel territorio modenese.

La Struttura commissariale ha stanziato finora circa 345 milioni di euro per la sola edilizia scolastica, di cui circa 140 milioni per edifici nuovi e 205 per la ristrutturazione e il miglioramento di quelli esistenti, oltre ai moduli utilizzati subito dopo le scosse, per non perdere un solo giorno di lezione.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/22 11:03:56 GMT+1 ultima modifica 2019-10-22T11:03:56+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina