mercoledì 17.01.2018
caricamento meteo
Sections

La terra trema, il Molise e l'Emilia-Romagna no

Progetto di digital storytelling tra scuole del Molise e dell'Emilia. L'iniziativa è promossa dal Molise con l'adesione dell’Assessorato alla scuola dell'Emilia-Romagna

Il dramma del terremoto analizzato, studiato e raccontato dai bambini. Questo, in sintesi, il progetto “La terra trema, il Molise e l'Emilia Romagna no: quando la rete aiuta, protegge, informa”, promosso dalla Regione Molise, a cui hanno aderito l’assessorato all'Istruzione della Regione Emilia-Romagna, l'Università del Molise, l'Ufficio scolastico del Molise e due classi delle scuole elementari di Campobasso (II Circolo) e di Medolla (Modena).

L'iniziativa è stata illustrata in un incontro, presenti anche gli alunni della classe molisana interessata. Lo scopo è stato quello di instaurare rapporti e condividere attività tra classi parallele. Ne sono state individuate due, in via sperimentale, in cui sviluppare una serie di attività: lettura e scrittura, forme di scambio e collaborazione online e in presenza, digital storytelling.

Nel corso del progetto, ancora in corso, è stato inoltre realizzato materiale relativo alla prevenzione dei rischi connessi ad eventi simici, video sulle attività svolte in classe, incontri con esperti e visite a specifici centri. La comunicazione avviene attraverso un'aula virtuale sul sito sistemamolise.it. Il progetto, inizialmente limitato a sole due classi, dovrà fornire un modello da estendere negli anni successivi ad altre realtà.

“Si possono vivere anche dei drammi, ma questi devono essere condivisi e trasformati in maggiore forza della comunità”, ha commentato l'assessore alla Scuola della Regione Emilia-Romagna, Patrizio Bianchi, in un video in cui parla del progetto. “L'Emilia-Romagna ringrazia il Molise perchè nei giorni del terremoto i primi ad arrivare sono stati proprio i volontari e la Protezione civile del Molise che hanno installato una scuola da campo che è servita, ha funzionato ed è stata anche uno degli elementi di maggiore coesione e forza nel territorio di Medolla”.

Bianchi ha voluto ringraziare anche gli ideatori del progetto che ha unito “i nostri bambini con quelli delle scuola di Campobasso in una capacità di creare storie, di ricreare e ripensare, ma anche di elaborare il dramma e trasformarlo in creatività e comunicazione. Grazie al Molise - ha aggiunto l'assessore - per questa capacità non solo di essere vicino all'Emilia-Romagna, ma di trasformare questa vicinanza in un gemellaggio vero. Il 17 settembre abbiamo riaperto la scuola di Medolla che oggi è piena di bambini che hanno nel cuore il Molise, come tutti noi”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/02/2013 — ultima modifica 12/02/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it