Scuole di musica

Scuole di musica: ripresa dei corsi e protocolli di sicurezza

In Emilia-Romagna riprende l'attività corsistica. Stabiliti specifici i protocolli di sicurezza per le scuole di musica a salvaguardia della salute dei corsisti, degli insegnanti e dei lavoratori del settore

Nel ritorno a tappe a una vita sociale condivisa, seppure nel rispetto della distanza fisica che l'emergenza Covid-19 ha imposto a tutti noi, la buona notizia è che in Emilia-Romagna possono riprendere una serie di attività, fra cui l'attività corsistica.

Lo stabilisce l'Ordinanza del Presidente Bonaccini (pdf, 2.1 MB)datata 23 maggio corredata da diversi protocolli di sicurezza, approvati in questi giorni e condivisi con operatori, associazioni di categoria, sindacati e Comuni, oltre che con le organizzazioni del Terzo settore, il cui obiettivo comune a tutti è fissare regole che salvaguardino la sicurezza di lavoratrici e lavoratori, utenti, volontari.

Il protocollo per le attività corsistiche ha l'obiettivo di tutelare la salute degli operatori e dei partecipanti ai corsi ed è quello a cui si devono attenere le scuole di musica nel territorio emiliano-romagnolo.

Queste le misure specifiche del protocollo per le attività corsistiche riguardanti le scuole di musica

5. CORSI DI TEATRO e DI CANTO

Oltre a quanto già stabilito ai precedenti punti 3 e 4, qualora la particolare tipologia di corso non consenta l'uso della mascherina individuale, ad esempio nei corsi di teatro o di canto, occorre che la distanza interpersonale sia di almeno due metri fra i corsisti e fra corsisti e docenti. All'aperto, tale distanza può essere ridotta a un metro e cinquanta centimetri. In ogni caso sono da evitare i contatti diretti fra le persone. Qualora i partecipanti al corso non avessero postazioni con sedute fisse distanziate di almeno un metro e cinquanta centimetri, ad esempio nei casi dei corsi di teatro o di canto corale, o due metri nel caso di non uso della mascherina, dovranno essere poste sul pavimento segnalazioni fisse (ad esempio con nastro adesivo) che delimitino le postazioni da mantenere.

6. CORSI DI MUSICA

Per i corsi di musica, gli strumenti ad arco, percussioni e strumenti a tastiera devono essere posizionati a 1,5 metri di distanza. Per tutti gli strumenti è preferibile l'utilizzo di strumenti ad uso esclusivamente personale. Nel caso ciò non fosse possibile, gli strumenti devono essere puliti e disinfettati nelle parti che entrano in contatto con la persona, prima che venga utilizzato da un nuovo corsista. Fino all'adozione di specifici protocolli, restano sospesi i corsi per l'insegnamento con strumenti a fiato.  L'insegnante e il corsista devono dedicare particolare attenzione alla fase dello smontaggio e al riposizionamento dello strumento nella custodia affinché vi sia adeguata disinfezione delle mani e di ogni superficie con cui lo strumento e le mani stesse siano entrate in contatto.

Segnaliamo che restano sospesi i corsi con strumenti a fiato. Infatti fino all'adozione di specifici protocolli, per gli strumenti a fiato sono consentite solamente lezioni individuali, con distanza di almeno due metri tra insegnante e strumento del corsista - 3 metri per gli ottoni- se non si dispone di casco protettivo o barriere fisiche, ad esempio in plexiglas. Insegnante e corsista devono dedicare particolare attenzione alla fase dello smontaggio e al riposizionamento dello strumento nella custodia affinché vi sia adeguata disinfezione delle mani e di ogni superficie con cui lo strumento e le mani stesse siano entrate in contatto, oltre alla disinfezione del pavimento nell'area sottostante lo studente e, soprattutto, lo strumento.

Allegati:

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/26 17:44:00 GMT+2 ultima modifica 2020-05-26T17:45:07+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina