giovedì 26.04.2018
caricamento meteo
Sections

(07/04/2018) Un edificio più sicuro e bello per le elementari di Marmorta, a Molinella, nel bolognese. Con 400mila euro riqualificata e adeguata la struttura alle norme antincendio

Oggi l'inaugurazione. L'assessore regionale Patrizio Bianchi: "Da inizio legislatura, all'edilizia scolastica dell'Emilia-Romagna già destinati quasi 340 milioni per oltre 550 interventi"

 

Una scuola elementare più sicura e bella per Marmorta, frazione del comune di Molinella, nel bolognese. Ultimate le opere per lariqualificazione e adeguamento alle norme antincendio, oggi pomeriggio l’edificio, che vanta più di un secolo di vita, viene inaugurato nella sua nuova veste dal sindaco del Comune di Molinella, Dario Mantovani, e dall’assessore regionale alla Scuola, Università e Ricerca Patrizio Bianchi, ed è stato visitato in giornata dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini.

Un sistema organizzato di vie di fuga e di scale di sicurezza esterne, un impianto di protezione ed estinzione incendi e un impianto elettrico completamente nuovo; ma anche tantemigliorie tecniche, estetiche e didattiche, come la sostituzione delle vecchie veneziane, la decorazione con un murale di un’aula al primo piano e banchi dotati di adesivi studiati apposta per favorire i processi di apprendimento dei bambini.Interventi del valore complessivo di 400mila europrogrammati dalla Regione Emilia-Romagna e finanziati attraverso un mutuo con la Banca europea per gli investimenti.

“L’inaugurazione di scuole nuove, o di scuole rimesse a nuovo e divenute più funzionali, belle e sicure, è sempre un momento di festa. Per gli alunni, gli insegnanti e tutto il personale che ci lavora, per il territorio e la comunità ma anche per la Regione- commenta l’assessore Patrizio Bianchi-. Perché la sicurezza e la cura degli spazi dove ogni giorno passano tante ore i nostri bambini per noi sono una priorità, non a parole ma nei fatti. Grazie al Piano triennale di edilizia scolastica, uno dei primi atti adottati dalla nostra Giunta, e grazie ai mutui Bei e ai fondi nazionali, da inizio legislatura sono stati destinati complessivamente all’edilizia scolastica quasi 340 milioni di euro, che hanno permesso di realizzare più di 550 interventi su tutto il territorio regionale. E- chiude l’assessore- il nostro impegno per garantire qualità e sicurezza del patrimonio scolastico prosegue, attraverso la programmazione triennale di nuovi lavori”. Gli interventi nelle scuole vanno dalla riqualificazione, messa in sicurezza e adeguamento sismico a opere su solai e controsoffitti, fino all’ampliamento delle strutture esistenti e alla costruzione di nuovi edifici o palestre scolastiche.

La scuola elementare di Marmorta
Il primo progetto per la realizzazione della scuola risale a inizio del secolo scorso, più precisamente al 1907, poi rivisto nel 1910. L’architettura che caratterizza l’edificio è essenziale, con qualche elemento decorativo antecedente il razionalismo del periodo fascista, presente anche in altri plessi presenti nel comune di Molinella. L’edificio, che sorge nel centro dell’agglomerato urbano in via Fiume Vecchio 177, all’interno di un’ampia area verde recintata, in origine aveva pianta rettangolare con due accessi alle estremità del lato lungo a sud e si sviluppava su quattro piani: un seminterrato con i servizi, un piano rialzato e un piano primo dove si trovavano le aule, un piano sottotetto agibile solo in parte.
Negli anni la struttura è stata ampliata, pur mantenendo l’aspetto originario. Oggi vanta una superficie coperta di circa 700 metri quadrati, ha in pianta la forma della “E” dove nel lato lungo al piano rialzato e al primo piano sono raccolte le aule didattiche e nelle tre ali sono inseriti gli ambienti di servizio come palestra, mensa e servizi igienici.
Per quanto riguarda la sicurezza, tra i numerosi interventi eseguiti è stato realizzato un sistema di vie d’uscita adeguatamente dimensionato in base al massimo affollamento ipotizzabile. Gli spazi ubicati ai piani rialzato e primo sono ora dotati, oltre che della scala principale che serve al normale deflusso, anche di una scala di sicurezza esterna in ferro zincato, con due ampi ballatoi con funzione di luogo statico sicuro in cui i disabili o persone con ridotta capacità motoria o sensoriale potranno, in caso di emergenza, attendere i soccorsi. Inoltre, a protezione del vano scala principale sono state realizzate porte tagliafuoco e le uscite di sicurezza fornite di nuovi maniglioni antipanico. Altri lavori hanno riguardato il rinforzo del solaio della mensa e della palestra e la creazione di un locale tecnico per i quadri elettrici.

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/04/2018 — ultima modifica 09/04/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it