Riduzione della plastica dai banchi di scuola: a Reggio Emilia le prime 2000 borracce

Consegnate dal Comune per l’approvvigionamento d'acqua degli alunni delle primarie

A Reggio Emilia l’impegno per la riduzione della plastica parte dai banchi di scuola. Per sensibilizzare i più piccoli e affiancare le loro famiglie e i loro insegnanti nell’adozione di comportamenti più sostenibili per l’ambiente, a Reggio Emilia il Comune ha consegnato le prime 2.000 borracce per l’approvvigionamento di acqua agli alunni delle scuole primarie reggiane.

Si tratta della prima iniziativa del progetto di distribuzione di borracce in alluminio in 11 plessi scolastici che nelle prossime settimane proseguirà per dotare tutti gli 8.000 studenti delle scuole primarie reggiane di un contenitore sicuro e riutilizzabile, valido sostituto delle bottigliette in plastica usa e getta. Il progetto è nato dalla collaborazione tra Comune di Reggio Emilia e Iren; Eduiren ed Officina educativa pianificheranno inoltre nuovi interventi per declinare gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 nelle scuole reggiane attraverso un piano di sostenibilità dedicato a studenti, insegnanti e genitori che sarà condiviso con chi in città è impegnato su questi temi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/02 09:09:55 GMT+1 ultima modifica 2019-12-02T09:09:55+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina