Siamo nati per camminare, la premiazione dei vincitori

Più di 1.600 classi di 72 comuni dell’Emilia-Romagna si sono sfidate a sperimentare nuove modalità e giochi per andare a scuola in modo sostenibile. A Faenza e Medesano i campioni di mobilità sostenibile

È giunta al termine l’undicesima edizione di Siamo nati per camminare, la campagna regionale promossa dal Ctr Educazione alla sostenibilità di Arpae e dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con il Centro Antartide e con il supporto della rete dei Centri di educazione alla sostenibilità. Ora è tempo di proclamare i vincitori.

L'edizione 2022 e la premiazione

Per due settimane - dal 28 marzo al 9 aprile - le classi partecipanti, circa 1.600 quest’anno, si sono sfidate in un contest che ha portato studenti e famiglie a sperimentare nuove modalità per andare a scuola in modo sostenibile: in autobus, a piedi o in bici, ma anche in monopattino, skateboard, roller, e naturalmente con il Pedibus, sempre più diffuso nelle grandi e piccole città.

Come ogni anno è previsto un evento pubblico di premiazione delle classi che più si sono distinte nella mobilità sostenibile durante gli spostamenti casa-scuola, individuate mediante la registrazione quotidiana degli spostamenti.

Per questa edizione saranno premiate la classe 2° A della scuola primaria Sant'Umiltà di Faenza (Ra) - come classe che ha registrato il miglior indice di miglioramento rispetto agli stili di mobilità che gli alunni avevano prima dell’avvio del contest -  e la classe 3° A della scuola primaria Felegara di Medesano (Pr), come classe che si è mossa in modo più sostenibile di tutta la regione.

L'appuntamento è per martedì 3 maggio, dalle ore 9.30 alle 12.00, presso  l'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, in viale Aldo Moro 50 a Bologna.

I numeri dell’edizione 2022

Il bilancio di quest’anno di Siamo nati per camminare è stato molto positivo, con una partecipazione triplicata rispetto alla scorsa edizione. Si sono infatti impegnati nella campagna 72 comuni in tutta l’Emilia-Romagna, con il coinvolgimento di 222 scuole, 1634 classi e più di 34.200 piccoli camminatori

Tra le novità di questa edizione,  si sottolinea l’adesione, per la prima volta, di 15 scuole dell’infanzia con quasi 1000 piccoli partecipanti. 

Quest’anno il tema è stato quello della strada come spazio di gioco, in cui poter stimolare la socialità e lo sviluppo psicofisico dei bambini, riflettendo sul contesto urbano come fattore determinante per la qualità della vita dell’intera comunità. 

Le classi partecipanti hanno risposto con creatività alla domanda-chiave dell’edizione 2022 ‘A che gioco giochiamo?', inventando e progettando giochi in strada in prossimità delle scuole o lungo i principali percorsi casa-scuola. Le città si sono così colorate con gessetti e disegni,  animate  con il gioco della campana, rubabandiera, ‘un-due-tre-stella’ e molto altro.

Per approfondire:

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/02 17:08:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-11T10:30:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina