Sostenibilità, il concorso di Bologna per sostenere i progetti delle scuole del territorio

Le iniziative propongono dalla street art "ecologica" al giardino verticale, dalla mobilità condivisa all'economia circolare. Premiazione a maggio

Dai murales con colori che assorbono CO2 al video tutorial per costruire un giardino verticale, al sito per vendere opere d’arte fatte con prodotti di riciclo. Sono alcuni dei progetti che i ragazzi delle scuole di Bologna (14 le scuole coinvolte con 43 classi) hanno presentato al concorso promosso dalla Città metropolitana in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale Ufficio V – Ambito territoriale di Bologna, rivolto alle terze e quarte superiori del territorio per realizzare una campagna di sensibilizzazione sullo sviluppo sostenibile. Palazzo Malvezzi darà 1.000 euro a ognuna delle 17 idee progettuali che hanno partecipato al bando, per farle diventare realtà.

Questo l’elenco completo dei progetti che verranno realizzati entro l’11 maggio 2020. Una Commissione li valuterà ed assegnerà ai migliori prodotti ulteriori contributi (2.000 euro al primo classificato, 1.200 euro al secondo e 800 euro al terzo) che dovranno essere reinvestiti in azioni legate alla sostenibilità.

  • LEONARDO DA VINCI (Casalecchio). "L'arte respira" la street art come strumento di sensibilizzazione: i ragazzi riqualificheranno gli spazi cortilivi della scuola utilizzando colori in grado di purificare l’aria. Questo lavoro verrà raccontato in un video per promuovere la sostenibilità e sensibilizzare sulle emergenze ambientali.
  • ALDROVANDI RUBBIANI (Bologna). “Il mio amico blu” mira ad abbattere del 100% l’utilizzo di bottiglie di plastica nella scuola grazie ad un dispenser e a borracce di alluminio. Verrà realizzato un prodotto video.
  • ALDINI VALERIANI (Bologna). “Prof2Go” diventerà un sito per far condividere l’auto tra i prof rendendo così più sostenibile la loro mobilità. Un video promuoverà il servizio tra i 250 docenti che lavorano nella scuola.
  • SCARABELLI GHINI (Imola). I ragazzi realizzeranno un impianto di fitodepurazione delle acque con lenticchie d’acqua e lo racconteranno in un convegno e in un articolo scientifico.
  • ENRICO MATTEI (San Lazzaro di Savena). “L’ABC della sostenibilità” è la campagna di sensibilizzazione (con podcast su spotify e video su Instragram) con mini interviste a esperti su temi come transizione energetica e cambiamenti climatici.
  • FERRARINI e SERPIERI (Sasso Marconi). “Percorsi biodiversi” mira a creare un percorso ambientale (piedi e bici) tra scuola, stazione e centro di Sasso su cui verranno piantate specie autoctone. Il percorso verrà comunicato con una mappa digitale e un video.
  • FERRARINI e SERPIERI (Sasso Marconi). “Orto in casa” sarà invece un video-tutorial su come costruire un giardino verticale.
  • CRESCENZI PACINOTTI SIRIANI (Bologna). “I dolori del giovane Weather” è il cortometraggio che racconterà una giornata tipo dello studente in 5 episodi (colazione, trasporto, scuola, tempo libero e festa) nei quali lo spettatore potrà interagire scegliendo le azioni (sostenibili o meno) che deve compiere il protagonista.
  • SERPIERI (Bologna). “Biodiversità: il granaio del futuro” sarà uno spot pubblicitario per promuovere la protezione della biodiversità alimentare attraverso due progetti di filiera: l’allevamento dell'oca di razza romagnola e la coltivazione del carciofo violetto di San Luca.
  • SERPIERI (Bologna). “Impronta ecologica zero” è la rivista monotematica sull'economia circolare che racconterà le buone pratiche degli studenti sulla raccolta dei rifiuti.
  • BARTOLOMEO SCAPPI (Castel San Pietro Terme). “Chi semina l'orto raccoglie e diffonde sostenibilità”: Un video divulgativo documenterà le attività che le classi coinvolte svolgono nell'ambito della rete degli Orti in condotta.
  • IST. SALESIANO BEATA VERGINE DI SAN LUCA (Bologna). “RAR - Ragazzi nell'Arte del Riciclo”: un sito vetrina esporrà e venderà opere d'arte di artisti emergenti e non, chiamati ogni mese per creare opere con oggetti donati dalla scuola e dalla cittadinanza.
  • LUIGI VERONELLI (Casalecchio di Reno). “La sostenibilità a tutto tondo”: Produzione di funghi con i fondi del caffè, orto scolastico, adozione di 1 prodotto in via d’estinzione.. tante azioni sostenibili raccontante in un video-documentario.
  • CADUTI DELLA DIRETTISSIMA (Castiglione dei Pepoli). “Respiriamo il futuro” è il tiolo dell’animazione, che verrà realizzata per i social, sui temi della transizione energetica.
  • IST. SALESIANO BEATA VERGINE DI SAN LUCA (Bologna). “Save the water”: per sensibilizzare sul tema dell’acqua verranno realizzati un challenge sui social (una sfida al mese che propone agli utenti buone pratiche) e un gioco da tavolo ("Follow the tide") con quiz sull'inquinamento dell'acqua.
  • ARCHIMEDE (San Giovanni in Persiceto). “C’è aria… di cambiamento!!”: Un’indagine sulla qualità dell’aria nella scuola che poterà ad un manuale delle buone pratiche e a una “Green card” per gli studenti con semi da piantare.
  • BELLUZZI FIORAVANTI (Bologna). “Rifiutiamoci meno”: aumentare la raccolta differenziata nella scuola e ridurre l’uso di plastica monouso comunicando la campagna anche attraverso un flashmob informatico.

Leggi la notizia sul portale della Città metropolitana di Bologna

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/02/12 17:06:16 GMT+1 ultima modifica 2020-02-12T17:06:16+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina